MONETE DA 2 EURO: QUANTO VALGONO DAVVERO? LE PRECISAZIONI DELLA NIP

ATTENZIONE ALLE FAKE NEWS

Nei giorni scorsi sono stati pubblicati da testate nazionali e locali (si veda a titolo di esempio il Corriere della Sera a questo indirizzo) articoli contenenti notizie parzialmente incomplete o fuorvianti sulle monete da 2 euro circolanti e commemorative.

I post sottolineano fin dal titolo, ad esempio, come (si veda lo stesso articolo, tratto da un post del portale in lingua spagnola Flooxer nowleggi qui) alcune di queste monete arrivino a valere “anche 2 mila euro”.

La NIP, come associazione professionale del settore numismatico riconosciuta a livello nazionale ed internazionale, a difesa dei consumatori e dei collezionisti ritiene opportuno, pertanto, fare chiarezza sull’argomento sottolineando, in primo luogo, come miliardi di monete da 2 euro coniate negli anni per la normale circolazione e circolate, con segni di usura, graffi e ammaccature, non abbiano alcun valore tranne quello nominale (2 euro).

Ciò premesso, va reso noto al pubblico non specializzato (ossia, a quanti non siano collezionisti o conoscitori di numismatica) come le monete da 2 euro che - in certi casi - assumono un valore commerciale di centinaia o migliaia di euro sono soltanto poche commemorative emesse in confezioni speciali, con basse tirature (nell’ordine di migliaia o decine di migliaia di esemplari) e che, perciò, non sono mai state messe in circolazione dai paesi produttori, ma solo sul mercato collezionistico.

Per queste monete è il mercato stesso, secondo la legge fondamentale della domanda e dell’offerta, a determinare le valutazioni che molte testate indicano come “astronomiche”; valutazioni che, tuttavia, al variare della domanda e dell’offerta e col passare del tempo possono incrementarsi come diminuire.

Considerando alcuni esempi riportati dal Corriere, la moneta da 2 euro di San Marino del 2004 dedicata al numismatico e storico Bartolomeo Borghesi è stata coniata in appena 110 mila esemplari, sigillati uno per uno in appositi astucci.

I 2 euro di Finlandia dello stesso anno per celebrare l’ampliamento della UE sono stati prodotti in ben un milione di pezzi, entrati nella normale circolazione, e sono pertanto non rari, se non in perfette condizioni, caso in cui il valore commerciale si attesta comunque a poche decine di euro.

La moneta del Principato di Monaco dedicata nel 2007 a Grace Kelly, infine, è effettivamente molto ricercata e rara e raggiunge prezzi nell’ordine di oltre 2 mila euro, ma esiste soltanto in astuccio e capsula sigillata e non potrà mai essere trovata in circolazione.

La NIP desidera inoltre sottolineare quanto fuorvianti possano essere i prezzi proposti, nelle vendite online, attraverso piattaforme web di vario genere: il venditore privato, infatti, ha “diritto” di chiedere pressoché qualunque cifra, anche non commisurata al mercato reale nella speranza che l’acquirente, ignaro del reale e modesto valore di molte monete da 2 euro, le acquisti nell’ottica di un investimento o di un aumento di valore.

numismatici italiani professionisti della NIP e tutti i commercianti italiani ufficiali del settore che operano applicando tutte le normative di legge e fiscali, oltre che i principi dell’etica professionale, possono e devono invece garantire una corretta valutazione ed un prezzo allineato al mercato.

Una collezione numismatica di euro monete può essere intrapresa o per semplice curiosità e interesse culturale - raccogliendo, ad esempio, euro circolati, ben sapendo che il loro valore è solo quello che vi è  impresso sopra - o, in caso contrario, avvalendosi di canali commerciali ufficiali e di operatori qualificati.


Comunicato Stampa_MONETE DA 2 EURO QUANTO VALGONO DAVVERO LE PRECISAZIONI DELLA NIP.pdf

STATI GENERALI DELLA NUMISMATICA (Convegno al Senato)

STATI GENERALI DELLA NUMISMATICA

Pubblico e privato per la valorizzazione dei beni Numismatici nel centenario della morte di Nicolò Papadopoli Aldobrandini

Convegno nell’ambito della tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale (disegni di legge n. 693, 1158, 1306, 1636).

ROMA, 17 febbraio 2022 –  Palazzo della Minerva presso il Senato della Repubblica.

Il rapporto fra collezionismo, ricerca numismatica e il concetto più ampio e sfaccettato di “patrimonio culturale” hanno infatti dato vita ad una serie di interventi molto articolati. I relatori che hanno preso parte agli Stati generali della numismatica, ad iniziare dagli esperti di diritto, hanno evidenziato come in Italia sia in vigore un complesso normativo che – usando un eufemismo – non favorisce il collezionismo e il commercio responsabile, limitando – non solo da e verso l’estero, ma talvolta anche entro i confini nazionali – quella circolazione degli oggetti numismatici che, invece, rappresenta non solo una condizione di normalità del diritto, ma anche un formidabile veicolo di arricchimento culturale per i singoli e la collettività....

Leggi l'articolo completo su "Cronaca Numismatica" a cura di R. Ganganelli

Convegno organizzato dal Senatore Bruno ASTORRE e realizzato con il patrocinio di:

Società Numismatica Italiana Onlus

NIP - Numismatici Italiani Professionisti

Accademia Italiana di Studi Numismatici

IAPN - International Association of Professional Numismatists

FENAP - Federation of European Numismatic Trade Associations

COLAP - Coordinamento Libere Associazioni Professionali

Il modello della medaglia celebrativa di questa importante giornata, in attesa che possa essere coniata, è stata realizzata dalla bravissima e famosa artista Loredana Pancotto (www.loredanapancotto.com).


Brocure Stati Generali 17_02_2022.pdf

CONFERENZE DIGITALI DI METROLOGIA NUMISMATICA: GLI APPUNTAMENTI DI NOVEMBRE E DICEMBRE

Dopo il successo dei recenti appuntamenti, la Società di Metrologia Numismatica continua il suo ciclo di conferenze online. Altre tre date da non perdere dove si potranno ascoltare alcuni dei maggiori esperti italiani, completamente gratis. Per assistere alle conferenze basta inviare una mail all'indirizzo some.menum18@hotmail.com.

Questo il calendario degli appuntamenti:

Sabato 7 Novembre il professore Giuseppe Colucci svolgerà la relazione: Storia delle monete dei re longobardi.

Sabato 21 Novembre la conferenza del professore Giancarlo Alteri verterà su: Il Medagliere della Biblioteca Apostolica Vaticana e il Medagliere della Veneranda Biblioteca Ambrosiana: storia e attività.

Sabato 5 Dicembre la professoressa Lucia Travaini tratterà di: Monete mercanti e matematica.

Le registrazioni delle conferenze saranno a breve disponibili anche sul sito web della Società.


5f9dba240d596_PROGRAMMA D. C. novembre - dicembre 2020.pdf

IL NUOVO CONVEGNO DI VENEZIA

Tempo di ripartenza anche per i convegni numismatici. Questo sabato, il 17 Ottobre si terrà quello di Venezia, al Novotel di Mestre. Uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati e da tutto il settore collezionistico. L'orario è dalle 9.00 alle 18.00. Sarà garantito il rispetto del distanziamento, e ad ogni partecipanti verrà misurato la temperatura, e registrata la presenza.

"Pur in questa situazione, abbiamo voluto dare una veste consona alla manifestazione, coadiuvati, come nelle ultime due edizioni, dal Circolo Numismatico Patavino e dal Circolo Filatelico Numismatico di Noale. Ci sarà quindi, parallelamente al convegno commerciale, una sezione culturale, in una stanza separata, con la presenza di quattro relatori che affronteranno argomenti tematici legati alla numismatica", spiega Stefano Palma, organizzatore dell'evento.
"Crediamo", continua Palma, "che manifestazioni come questa siano importantissime, per poter far ripartire soprattutto il collezionismo partecipato, il confronto, lo scambio, quell'approccio al collezionismo che faccia riscoprire il trovarsi assieme e condividere questa passione con altre persone".

Maggiori informazioni sono disponibili cliccando sulla locandina.

DALLA SOCIETÀ DI METROLOGIA NUMISMATICA UN CICLO DI CONFERENZE TUTTE DA VEDERE, ONLINE

Si moltiplicano gli eventi da seguire in digitale, una delle conseguenze del periodo di quarantena più gradite agli appassionati, che potranno così seguirle completamente gratis e senza dover viaggiare. Questa volta l'iniziativa è a cura della Società di Metrologia Numismatica, e per partecipare è sufficiente prenotarsi inviando una mail all'indirizzo some.menum18@hotmail.com.

Il calendario comprende:

Il 12 SETTEMBRE la digital conference sul Solido del principe Sicone di Benevento (817-832), col professor Giuseppe Ruotolo.

Il 26 SETTEMBRE (SABATO ORE 17,00) la professoressa Maria Caccamo Caltabiano –Università degli Studi di Messina – tratterà della Iconografia monetale. Una lettura dell’identità di genere attraverso le immagini monetali.

Il 10 OTTOBRE (SABATO ORE 17,00) con il professore Aldo Luisi – Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” – è programmato la digital conference che ha
per argomento Eros in nummis. L'eros nelle monete, un modo davvero inedito di affrontare la numismatica.

Il 24 OTTOBRE (SABATO ORE 17,00) con la professoressa Emma Angelini – Politecnico di Torino – è programmato l’incontro Tecniche per le analisi strutturali e composizionali delle monete.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a scaricare il PDF con tutti i dettagli. Buona visione!


5f6483ec7d077_PROGRAMMA digital conferences Settembre Ottobre 2020.pdf

RIAPRONO LE ATTIVITÀ DI NUMISMATICA: LE NUOVE LINEE GUIDE PER LA FASE 2

Tempo di "fase 2" anche per la numismatica. Arrivano le prime notizie confortanti, un po’ di respiro, e la riapertura dei negozi e attività legate alla numismatica.
Questo significa per molti la possibilità di tornare a lavorare e incontrare i clienti, ma con qualche regola:
- Ogni negozio sarà dotato di presidi come igienizzante, guanti e mascherine. Lo staff li userà e sarà chiesto cortesemente anche ai clienti di farlo.
- Altra precauzione è mantenere le distanze: talvolta gli spazi all’interno di un negozio di numismatica sono ridotti, e perciò si potrà entrare comunque, ma in numero ridotto per volta. Anche osservando una moneta sarà opportuno non avvicinarsi troppo tra sconosciuti.
- Si potrà sempre andare in un negozio o studio numismatico su appuntamento, e consigliamo a tutti di incentivare e usare il più possibile questa opportunità. Il numismatico professionista potrà recarsi anche a casa di un cliente, munito di guanti e mascherina.
- Sul nostro sito è disponibile nell’area riservata in sezione "pubblicazioni" una guida che fornirà ai soci tutte le informazioni dettagliate.

Dobbiamo cambiare un po’ le abitudini, ma non cambia la professionalità che la NIP vuole rappresentare per tutti. I numismatici professionisti e i periti sono sempre a disposizione di tutti per valutare, vendere e comprare monete. 

Seguiamo le regole per ripartire insieme, in sicurezza.

I CONSIGLI DELLA NIP. ACQUISTARE SOLO DA CHI RISPETTA LE REGOLE

In questo momento di stop totale di gran parte delle attività commerciali, non si ferma comunque del tutto l'acquisto di monete e banconote online

Proprio in merito al commercio, l'associazione dei numismatici italiani professionisti, NIP,  ha voluto rilasciare un utile promemoria:

Ricordiamo che il commercio di monete e medaglie è regolamentato da precise normative, sia del commercio che di pubblica sicurezz. Queste impongono agli operatori professionali determinate caratteristiche nonché l'uso di appositi registri a memoria delle transazioni eseguite. Tutto ciò a tutela dell'acquirente, oltre che dello Stato che così monitora il settore ed incamera proventi.

Al fine di evitare possibili e spiacevoli situazioni, anche di tipo legale, la NIP raccomanda di non acquistare da persone che non siano in grado di fornire quanto indicato espressamente dalla legge. La Nip in particolare raccomanda di esigere fattura, certificato fotografico di autenticità e provenienza.

IL 16 E IL 17 SETTEMBRE L'INCONTRO SULLE MONETE FRAZIONATE ALL'UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO

Incontro da non perdere per tutti gli appassionati di un aspetto particolare della numismatica. S'intitola Monete frazionate. Aspetti economici, questioni cronologiche, quadri regionalie  si terrà il 16 e 17 settembre 2019 presso l’Università Cattolica di Milano, organizzato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e dall’Università degli Studi di Salerno; all'organizzazione hanno contribuito anche i Numismatici Italiani Professionisti. L'incontro "intende affrontare la riflessione su una particolare categoria di monete, ossia quegli esemplari deliberatamente spezzati in due o più porzioni nel corso della loro circolazione, con la finalità di originare due o più monete, in periodi di insufficiente approvvigionamento di nominali divisionali da parte delle zecche", come spiegano gli organizzatori. Un fenomeno diffuso in varie epoche storiche, soprattutto nella tarda Repubblica romana o nel primo Impero.

Numerosi gli interventi di esperti che parteciperanno a queste due giornate. Interverranno numismatici, archeologi, docenti universitari, ricercatori, studiosi, personale delle Soprintendenze e degli Istituti ed Enti di Ricerca, appassionati. Si può  iscriversi all'evento come uditore. La partecipazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione. Tutti gli interventi saranno pubblicati sul secondo numero (2020) della rivista "Dialoghi di Numismatica. Protagonisti, prospettive, ricerche". Per info e prenotazioni, è disponibile la mail  monetafrazionata.unicatt2019@gmail.com.

Di seguito il pdf con il programma completo dell'incontro.


Locandina MONETE FRAZIONATE.pdf

IL 21 SETTEMBRE A MANTOVA CONFERENZA SUL CONTE ALESSANDRO MAGNAGUTI, CELEBRE NUMISMATICO

Un nome che sicuramente tutti gli appassionati dovrebbero conoscere. Valoroso soldato durante la prima guerra mondiale, appassionato di poesia e letteratura, naturalmente grande numismatico e collezionista: stiamo parlando del conte Alessandro Magnaguti, nato nel castello di Cerlongo di Goito a Mantova il 21 settembre 1887, e morto a Sermide (Mantova) nel 1966.

Si terrà proprio a Mantova il prossimo 21 settembre una conferenza tutta dedicata a lui, nella Casa della Beata Osanna Andreasi, dalle ore 9.30. Tra gli interventi, quello del numismatico Massimo Rossi, e dello scrittore Damiano Cappellari, autore della biografia "Alla scoperta del Conte Alessandro Magnaguti, l'ultimo cavaliere di Gonzaga"

Magnaguti fu autore di numerosi e importanti articoli di numismatica, e mise insieme una collezione di oltre 2000 esemplari tra monete e medaglie, molte della dinastia Gonzaga, e alcune assolutamente uniche. Collezione dichiarata dal Ministero dei Beni Culturali "indivisibile" e conservata dalla Banca Agricola Mantovana.

Un appuntamento quindi da non perdere per tutti gli appassionati, e un'occasione per conoscere meglio una vita appassionante come un romanzo.

Di seguito il programma completo.

INIZIA IL CONCORSO A PREMI PER LA TESI DI LAUREA IN NUMISMATICA "PRO MARIO TRAINA". IN PALIO PREMI FINO A MILLE EURO

L’Accademia Italiana di Studi Numismatici, con il patrocinio della Società Numismatica Italiana, del Museo Civico Archeologico di Bologna e della Società Mediterranea di Metrologia Numismatica, organizza la terza edizione del Premio «Tesi di laurea in numismatica “Pro Mario Traina». Un'occasione per tutti i laureati con tesi dedicate alla numismatica per mettere a frutto le lunghe ore di studio spese nella realizzazione del proprio lavoro accademico.

La partecipazione è riservata ai laureati (laurea triennale o specialistica) negli Atenei italiani che abbiano discussa una tesi di laurea in numismatica nel corso degli anni accademici 2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020.

La tesi deve essere inviata inviata con (raccomandata R.R.) in unica copia cartacea e copia in formato elettronico (chiavetta) al Presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici, dott. Giuseppe Ruotolo – via Andrea da Bari 89 – 70121 BARI, entro e non oltre il giorno 7 Novembre 2020.

Ampia libertà sull'argomento di tesi, che dovrà trattare in modo scientifico e innovativo uno degli argomenti attinenti l’ambito numismatico, tratti dal mondo classico, cristiano, tardoantico, medievale, moderno, contemporaneo.  Dovrà contenere un commento di carattere linguistico, tecnico e/o storico-geografico-letterario su monete e legenda o sulla storia e diffusione dei conii e delle zecche o su tratteggi dei personaggi effigiati; ma potrà anche essere la biografia di un Direttore di Zecca, di un artista o di un incisore di conii che abbia contribuito alla realizzazione di monete o medaglie o lo studio critico di un testo di numismatica che abbia rappresentato un riferimento imprescindibile nella storia degli studi numismatici.

Ecco la lista dei premi:

1° Classificato euro 1000,00
2° Classificato euro 750,00
3° Classificato euro 500,00

Scarica il regolamento al seguente link:


PRO MARIO TRAINA.pdf

SALVIAMO IL COLLEZIONISMO: ECCO LA PETIZIONE DEI NUMISMATICI SU CHANGE.ORG PER MODIFICARE IL DDL 882

Tempi duri per i collezionisti. A scatenare un piccolo terremoto è stata la pubblicazione del nuovo DDL 882 in materia di reati contro il patrimonio culturale. La proposta di legge, venuta dai deputati Orlando e Franceschini, e caldeggiata dagli stessi Numismatici Professionisti, giunge a proposito in un settore che necessitava di una regolarizzazione. E lo fa fissando pene severe per chi si rende colpevole di ricettazione, furto, riciclaggio, illecito possesso e falsificazione di beni culturali. Tutto perfetto? Sì, se non fosse che la definizione di bene culturale non è ancora chiara. Basta che un bene compia i settant'anni perché diventi culturale. Non parliamo solo di monete, ma anche di cartoline, francobolli, auto d'epoca e altro ancora. E migliaia di collezionisti, numismatici e filatelici o semplici appassionati potrebbero ritrovarsi criminali senza saperlo. Persino le medaglie conservate dal nonno in un cassetto potrebbero diventare, da un giorno all'altro, illegali.

Da qui la levata di scudi dell'Unione Stampa Filatelica Italiana (USFI) e dei Numismatici Italiani Professionisti. Una campagna per chiedere al Senato, dove la legge è attualmente all'esame, di apportare i necessari chiarimenti sulla definizione di ogni "bene culturale"...... continua a leggere nel pdf allegato.


SALVIAMO IL COLLEZIONISMO.pdf

PREMIO NIP "EMILIO TEVERE" 2017 - CONFERITO A LUCA GIANAZZA

Il prestigioso premio "Nip Emilio Tevere" è stato conferito a Luca Giannazza, nel corso del Workshop Crippa Numismatica. Giannazza  ha ricevuto il premio direttamente dalle mani di Luca Alagna, vice presidente dei Numismatici Italiani professionisti.  43 anni, Giannazza vive a Castellanza e nella vita si occupa di telecomunicazioni, ma coltiva da tempo con passsione l'hobby della Numismatica; già nel 2016 partecipò al workshop, classificandosi secondo. "Questa è una scienza, e io collaboro anche con ricercatori e università". Quest'anno si è aggiudicato il premio con  l'opera bilingue "Il ripostiglio del «mercenario» del Colle del Teodulo (VS)", scritta insieme a José Diaz Tabernero. La targa è stata ritirata da Luca Gianazza e Rahel Ackermann (per conto di Tabernero), direttrice dell'Inventar der Fundmünzen der Schweiz (IFS) che ha pubblicato il libro. 

"Sono sette le opere pervenutici", dichiarano I Numismatici Italiani Professionisti, "ed è stato particolarmente difficile stabilire una graduatoria delle migliori, e indicare un vincitore".

fonte: articolo su "Legnano News" di Manuela Zoni.

PREMIO NIP "TEVERE 2017"

Anche quest’anno la NIP in collaborazione con Barbara Tevere (figlia del compianto Emilio) e la Numismatica Larici, premierà la migliore opera numismatica pubblicata negli ultimi 5 anni. La premiazione si svolgerà il giorno 3 dicembre 2017 durante la manifestazione culturale CRIPPA NUMISMATICA WORKSHOP,  presso l’Hotel Michelangelo, Piazza Luigi di Savoia 6 Milano (di fronte alla Stazione Centrale).

Per informazioni: segreteria@numismaticinip.it


RegolamentoNIP_Premio_Tevere_2017.pdf

LA NIP A TAORMINA

La NIP ha partecipato al XV Congresso Internazionale di Numismatica a Taormina come sponsor della cerimonia di festeggiamento del Medioeval European Coins Project organizzata dal Fitzwilliam Museum di Cambridge.


LA-NIP-A-TAORMINA.pdf

8° CONVEGNO NUMISMATICO NIP - Iubilaeum Misericordiae - Festa della Numismatica

MILANO 2016 - Iubilaeum Misericordiae - Festa della Numismatica

Grande attesa per l'8° convegno NIP che si terrà, come nella precedente edizione 2015, al Circolo della Stampa di Milano in Corso Venezia 48, sabato 17 settembre.

Anche quest'anno il convegno NIP sarà organizzato in collaborazione con l'importante società di investimenti Azimut e, per la parte culturale, con la Società Numismatica Italiana e con il Centro Culturale Numismatico Milanese.

La parte espositiva commerciale vedrà la partecipazione di ditte numismatiche provenienti da tutta Italia, di produttori e rivenditori di accessori, più gli stands di NIP, della Società Numismatica Italiana, del Centro Culturale Numismatico Milanese; contemporaneamente, rappresentanti del mondo universitario, accademico, della ricerca storico-scientifica, delle istituzioni dello Stato, del collezionismo e del commercio numismatico, terranno per tutto il giorno conferenze con argomenti di numismatica generale o correlati all'anno giubilare.

Una vera e propria "Festa della Numismatica."

Durante la manifestazione verrà assegnato il PREMIO TEVERE 2016 alla migliore pubblicazione numismatica.
Il premio Tevere sarà da quest'anno riproposto dalla Famiglia Tevere, in collaborazione con la NIP, per commemorare il compianto Emilio Tevere, ideatore e promotore per anni del premio, grande figura di numismatico professionista e per quasi 20 anni persona di assoluto riferimento per l'associazione NIP, oltre che ad esserne il cofondatore.

Novità anche per i giovanissimi numismatici.
In occasione del convegno la nostra associazione presenterà il libro per ragazzi "La Numismatica che avventura !", incredibile favola didattica raccontata e disegnata da tre giovanissime e promettenti firme della numismatica.

Si consiglia di scaricare il pdf in fondo alla pagina per ulteriori dettagli, per visionare il programma delle conferenze e il regolamento del Premio Tevere.

Orari:
sabato, 17 settembre 2016
CIRCOLO DELLA STAMPA DI MILANO
Corso Venezia 48
dalle 10.00 alle 18.00 esposizione commerciale
dalle 11.00 alle 17.30 conferenze numismatiche


8-CONVEGNO-NUMISMATICO-NIP.pdf

7° CONVEGNO NUMISMATICO NIP A MILANO

MILANO 2015 - Aspettando l'Expo....

Il 7° convegno NIP si svolgerà quest'anno a Milano e sarà dedicato all'Expo.
Parallelamente al convegno commerciale numismatico si svolgeranno alcune conferenze con argomenti correlati all'imminente grande esposizione milanese.
Eccezionalmente, il convegno NIP sarà organizzato in collaborazione con l'importante società di investimenti Azimut e, per la parte culturale, con la Società Numismatica Italiana e con il Centro Culturale Numismatico Milanese.

Per la prima volta, le tre importanti realtà numismatiche fondate a Milano, NIP, SNI e CCNM, saranno affiancate nell'organizzazione della parte culturale dell'evento, che si svolgerà all'interno dell'elegantissimo e centralissimo Circolo della Stampa di Milano.

Si consiglia di scaricare il pdf qui sotto per ulteriori dettagli e per visionare il programma delle conferenze, che avranno inizio con la presentazione descrittiva dell'importantissimo XV International Numismatic Congress, Taormina 21-25 settembre 2015.

La parte espositiva commerciale vedrà la partecipazione di quasi 30 ditte numismatiche provenienti da tutta Italia, di produttori e rivenditori di accessori, più gli stands di NIP, della Società Numismatica Italiana, del Centro Culturale Numismatico Milanese e degli Organizzatori del XV International Numismatic Congress di Taormina che distribuiranno materiale informativo.


Orari:
sabato, 28 marzo 2015
CIRCOLO DELLA STAMPA DI MILANO
Corso Venezia 48
dalle 10.00 alle 18.00 esposizione commerciale
dalle 14.00 alle 18.00 conferenze numismatiche


7-CONVEGNO-NUMISMATICO-NIP.pdf

6° CONVEGNO NIP A MOGLIANO VENETO

l 6° convegno commerciale NIP si svolgerà per la prima volta in Veneto, nella bellissima Villa Braida di Mogliano.

5° CONVEGNO NUMISMATICO NIP A ROMA

L'incontro tra commercianti NIP e collezionisti giunge quest'anno alla sua quinta edizione. Ci si aspetta partecipazione sempre maggiore di pubblico qualificato che cresce ad ogni edizione. E' infatti sempre più apprezzato il contesto di prestigio all'interno del quale trova svolgimento la manifestazione. Trova molta considerazione anche la cura nell'organizzazione e nell'accoglienza degli invitati.
Il quinto Convegno NIP si svolgerà a Roma nella ormai nota e bella villa sull’Appia Antica, il prossimo 22 marzo.

SABATO 22 MARZO 2014- ORE 10.00 - 18.00
VILLA "VIGNA S. SEBASTIANO"
VIA APPIA ANTICA 119a - ROMA

4° CONVEGNO NUMISMATICO NIP A ROMA

L'incontro commerciale organizzato dalla nostra associazione è giunto quest'anno alla sua quarta edizione. Anche questa volta ha avuto molto successo e grande partecipazione di pubblico, sempre qualificato che, con la sua presenza, ancora una volta ha dimostrato di apprezzare il contesto di prestigio e la cura nell'organizzazione. Due caratteristiche essenziali per ottenere un ottimo risultato.

4° CONVEGNO NIP
SABATO 6 APRILE 2013 - ORE 10.00 - 18.00
VILLA "VIGNA S. SEBASTIANO"
VIA APPIA ANTICA 119a - ROMA

Scarica il PDF con le immagini di alcuni momenti dell'incontro


4-INCONTRO-COMMERCIALE-NIP-A-ROMA.pdf

MOSTRA COLLEZIONE NUGENT IN MOSTRA A CAGLIARI

SPLENDIDO ESEMPIO DI COLLABORAZIONE TRA NIP E ISTITUZIONI

IN OCCASIONE DEL 150° DELL'UNITA' D'ITALIA.

"LE MONETE DI CASA SAVOIA DELLA COLLEZIONE MARGHERITA NUGENT" 

Dal Conte Umberto II (1080-1103) a Vittorio Emanuele III Re d’Italia (1900-1946) e Rami collaterali.
Nobili Collezionisti e Illustri Commercianti dall'unificazione del Regno alla nascita della Repubblica Italiana.

A Cagliari, presso la Cittadella dei Musei - fino al 26 gennaio, è in mostra la Collezione Nugent.
Esposta nella sua parte più importante, ci racconta la magia di quel mondo, che aveva la cultura come principale fonte di benessere e arricchimento personale e che riuniva in un’unica corrente l’ambiente istituzionale e accademico a quello del collezionismo privato e del commercio numismatico. La storia di un’epoca d’oro della Numismatica italiana, che ebbe come protagonisti, all’inizio del Novecento, un re collezionista, Vittorio Emanuele III di Savoia, un mondo di studiosi e raccoglitori di monete spesso appartenenti alla nobiltà italiana e i commercianti professionisti di inizio secolo.
Questa importante Collezione ha come protagonista una donna, la contessina Margherita Nugent (1891-1954), che incrementò e potenziò la raccolta di monete sabaude già iniziata a partire dalla fine dell'Ottocento dal padre, il conte Laval Nugent, portandola a contare oltre mille esemplari che coprono un’area temporale compresa tra il conte Umberto II detto “il Rinforzato” (1080-1103) fino alla monetazione dell’allora contemporaneo ultimo re d’Italia.
La Collezione è composta da una vasta selezione di monete attraverso le quali i Conti Nugent vollero ripercorrere la storia di Casa Savoia, sia con le coniazioni dei sovrani appartenenti al ramo principale di questa nobile famiglia, sia con quelle dei rami definiti collaterali di Acaia, di Vaud e del Genevese, intimamente legati alla dinastia sabauda. Nella raccolta molte sono le monete di grande importanza e rarità.
Il legame tra i collezionisti di monete, gli studiosi, i commercianti professionisti e le Istituzioni fiorì nella prima metà del secolo scorso grazie alla figura di Re Vittorio Emanuele III, fervido appassionato di numismatica nonché collezionista egli stesso, il quale permise che si sviluppassero le radici di un collezionismo di alto livello. Con il suo contributo il sovrano favorì un incremento delle ricerche e degli studi, con la conseguente nascita di importanti Collezioni appartenenti alla nobiltà e alla borghesia italiana che, per spirito di emulazione o con intento propiziatorio nei confronti del “re numismatico”, diedero vita a proprie raccolte di monete.
Nel 1954 la contessina Nugent, conosciuta anche per i suoi studi di storia dell’arte, donò l’intera Collezione al Museo Archeologico di Firenze, sua città di adozione, nella speranza, come risulta dall’atto testamentario, che continuasse a muovere interesse anche “a scopo didattico”.
I cartellini originali, che accompagnano e descrivono minuziosamente molte delle monete, ci testimoniano la provenienza di esse dai più importanti commercianti professionisti italiani dell’epoca come i Santamaria “fornitori della Real Casa”, Sambon, Ratto, Dotti, Baranowski e gli stranieri Cahn, Bourgey, Spink e Schulman.
Oggi il cerchio “magico” sembra sia tornato a delinearsi: con questa mostra, organizzata dalla Soprintendenza di Cagliari e Oristano, dalla Soprintendenza della Toscana, dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze e dall’Associazione Numismatici Italiani Professionisti, le Istituzioni dello Stato e quelle professionali tornano a collaborare a stretto contatto, per testimoniare il ruolo fondamentale e munifico del collezionismo privato e l’importanza della valorizzazione e divulgazione dei Beni pubblici conservati nei nostri Musei.


LA-COLLEZIONE-NUGENT-IN-MOSTRA-A-CAGLIARI.pdf

3° CONVEGNO NIP A ROMA

Con questi incontri annuali la nostra associazione sta cercando di recuperare l’alto livello dei convegni commerciali che si svolgevano in Italia negli anni ’70 e che nei decenni successivi sono sì aumentati nella quantità, ma spesso a scapito della qualità.
Il terzo Convegno NIP si svolgerà a Roma in una bella villa sull’Appia Antica il prossimo 31 marzo.

3° CONVEGNO NIP
SABATO 31 MARZO 2012 - ORE 10.00 - 18.00
VILLA "VIGNA S. SEBASTIANO"
VIA APPIA ANTICA 119a - ROMA

Scarica il PDF con le immagini di alcuni momenti dell'incontro


BROCHURE.pdf

2° CONVEGNO NIP A VICENZA

Durante le giornate del 14 e 15 ottobre 2011, presso la prestigiosa sede di Palazzo Valmarana Braga collocato nell'accogliente centro storico di Vicenza, in collaborazione con VICENZA NUMISMATICA 2011, ha avuto corso il 2° INCONTRO COMMERCIALE dei Numismatici Italiani Professionisti.

MOSTRA COLLEZIONE NUGENT A VICENZA

SPLENDIDO ESEMPIO DI COLLABORAZIONE TRA NIP E ISTITUZIONI

IN OCCASIONE DEL 150° DELL'UNITA' D'ITALIA.

"LE MONETE DI CASA SAVOIA DELLA COLLEZIONE MARGHERITA NUGENT" 

Dal Conte Umberto II (1080-1103) a Vittorio Emanuele III Re d’Italia (1900-1946) e Rami collaterali.
Nobili Collezionisti e Illustri Commercianti dall'unificazione del Regno alla nascita della Repubblica Italiana.

I Numismatici Italiani Professionisti, insieme alla Soprintendenza Archeologica della Toscana e al Medagliere del Museo Archeologico di Firenze, dal 14 al 30 ottobre p.v. presentano a Vicenza, presso Palazzo Chiericati, una vasta selezione di monete provenienti dalla Collezione donata nei primi anni ’50 dalla Contessina Margherita Nugent al Museo Archeologico di Firenze.

E' esposta per la prima volta la parte più interessante delle monete della Collezione (compresi i rami collaterali di Acaia, di Vaud e del Genevese) provenienti dai più qualificati commercianti italiani ed europei tra la fine dell’800 e la prima metà del 900 e da alcune tra le più note case d’asta nazionali e internazionali che nel medesimo periodo misero in vendita le raccolte di altrettanti importanti collezionisti.

Tra il materiale che è esposto si possono ammirare esemplari di grande rarità e pregio, numerosi in alta conservazione, soprattutto nella monetazione dal XI al XVII secolo.

Con l'occasione della mostra è disponibile il libro della Collezione Nugent, interamente realizzato dalla NIP, nel quale ben 615 monete della raccolta sono illustrate a colori e descritte minuziosamente con dati storici, biografici e numismatici. Per ogni moneta viene espresso il grado di rarità. Gli esemplari più belli vengono pubblicati anche con ingrandimenti a tutta pagina e quelli più importanti sono illustrati insieme ai cartellini originali della Collezione, con le indicazioni delle provenienze. Nella presentazione del libro viene fornito anche uno spaccato del bel mondo numismatico esistente tra la fine dell'800 e la prima metà del '900, nel quale collezionisti, commercianti professionisti, studiosi e rappresentanti delle Istituzioni ruotavano intorno all'influenza del re Vittorio Emanuele III, grande propulsore al consolidamento di un collezionismo e di un commercio in Italia di altissimo livello culturale.

Caratteristiche del volume: formato cm. 22x30 - pp. 215 a colori - 615 monete illustrate con biografie e immagini dei Conti, Duchi e Re Savoia e rami collaterali. Rilegatura tipo tela (Imitlin), scritte in oro, con sovraccoperta plastificata a colori.


MOSTRA COLLEZIONE NUGENT A VICENZA da PANORAMA NUMISMATICO.pdf

RESTAURO DI MONETE DEL MUSEO DI CASTELVECCHIO A VERONA

Si decide di devolvere circa duemila euro per finanziare il restauro di monete del Medagliere di Castelvecchio.
E' stata data ampia rassicurazione che il marchio NIP verrà messo nel giusto risalto e la nostra collaborazione pubblicizzata presso le Istituzioni.
Il direttivo vigilerà sul lavoro svolto e sulla realizzazione del progetto.
 

1° CONVEGNO NIP A ROMA

I NUMISMATICI ITALIANI PROFESSIONISTI si sono incontrati a Roma nella prestigiosa sede di Villa "Vigna S. Sebastiano", sull'Appia Antica, per il 1° Incontro Commerciale NIP
Vi è stata particolare affluenza di collezionisti e di appassionati di numismatica che ha visto la gradita presenza anche di studiosi dell'ambito universitario e di rappresentanti dei Beni Culturali.

Contributo alla pubblicazione: RIPOSTIGLI MONETALI IN ITALIA

I NUMISMATICI ITALIANI PROFESSIONISTI hanno deciso di contribuire alla pubblicazione di uno dei prossimi fascicoli della serie "RIPOSTIGLI MONETALI IN ITALIA: documentazione dei complessi".
Questa collana è stata ideata dal Dr. Fiorenzo CATALLI attuale direttore della Sezione Numismatica del Museo Archeologico di Firenze.
Egli ha già reso possibile la stampa di cinque di questi ripostigli della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana.
La realizzazione del progetto, che prevede la pubblicazione del patrimonio numismatico nazionale conservato in quella regione italiana, è resa possibile grazie al contributo economico di Comuni, Enti pubblici o privati, di aziende e di singoli cittadini.

POSSESSO E COMMERCIO DELLE MONETE E TUTELA DEL PATRIMONIO NUMISMATICO NAZIONALE

L'Associazione dei NUMISMATICI ITALIANI PROFESSIONISTI, in collaborazione con l'ACCADEMIA ITALIANA DI STUDI NUMISMATICI ha reso possibile la stampa degli ATTI della tavola rotonda che si è svolta a Vicenza l'8 ottobre 2006.

Tra i relatori vi erano il Prof. Fiorenzo CATALLI della Soprintendenza Archeologica di Roma, il Dr. Beniamino RUSSO Magistrato di Cassazione, il Dr. Daniele CARLETTI dell'Ufficio Legislativo del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali e il Cap. Dr. Corrado CATESI Comandante dei Carabinieri Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia.

Nella foto: il marchio dei NUMISMATICI ITALIANI PROFESSIONISTI e la medaglia, opera dello scultore Prof. NELLO BOCCI, simbolo dell'ACCADEMIA ITALIANA DI STUDI NUMISMATICI

SCARICA IL PDF CON GLI ATTI DELLA TAVOLA ROTONDA


POSSESSO-E-COMMERCIO-DELLE-MONETE-E-TUTELA-DEL-PATRIMONIO-NUMISMATICO-NAZIONALE.pdf

NIP PER I RAGAZZI: UNA CASCATA DI CONTANTI

UNA CASCATA DI CONTANTI. Storia della moneta dalle origini ad oggi (di L. Boschiero)

Nel gennaio del 2004 l’associazione decide di attuare un progetto che da diversi anni ha in cantiere, ovvero la creazione di un testo divulgativo rivolto ai ragazzi, che racconti la storia della moneta nella sua fisicità, dalle origini alla età contemporanea. Un testo che sia agile, leggero, divertente, colorato e ricco di illustrazioni nella sua veste grafica.

Come partner editoriale, la Giunti di Firenze si accolla anche la progettazione grafica del libro, con risultati pienamente all’altezza delle aspettative. Nel giugno 2005 il libro è pronto, viene presento l’8 ottobre al Convegno di Vicenza dalla Prof.ssa Lucia Travaini dell’Università Statale di Milano e distribuito in 6.000 copie per i soci NIP che ne fanno omaggio ai propri clienti.

Un piccolo libro di divulgazione che ha conosciuto un inaspettato successo in Italia e all’estero.  

3° PREMIO NIP 2005

A Vicenza è stato conferito a ROBERTO GANGANELLI, direttore della rivista “Cronaca Numismatica”, il 3° premio NIP per il suo competente impegno nell'ambito della Numismatica.

Nella foto: Marco Rinaldi, Presidente NIP del biennio 2004-2006, consegna il premio.